Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
24 maggio 2013 5 24 /05 /maggio /2013 13:42
Campi a maggese

Capivo il mutamento del vento

nella corteccia che crollava,

frantumandosi in pezzi

disciolti in un fiume

di sangue abbandonato

nell'involucro morto

di un cestino di spazzatura.

E la luce,

all'improvviso zittita

da carta stampata,

accecava occhi di castagno.

Erano vie in tempesta,

grida di silenzio,

quei tumulti distorti

che ancor ora s'innalzano,

d'improvviso,

gettando pianti al suolo.

Il tempo,

si dice.

Il tempo dalle mani celate

sotto rocce interiori,

sboccia come margherite

su campi incolti

lasciati a maggese.

Condividi post

Repost0

commenti

Profilo

  • Beatrice Zoccatelli
  • Camminare all'aperto, di notte, 
sotto il cielo silente, lungo un corso d'acqua che scorre quieto, è sempre una cosa piena di mistero, e sommuove gli abissi dell'animo... (Herman Hesse)
  • Camminare all'aperto, di notte, sotto il cielo silente, lungo un corso d'acqua che scorre quieto, è sempre una cosa piena di mistero, e sommuove gli abissi dell'animo... (Herman Hesse)

Link